Orientamento

“Non indugiare a raccogliere fiori e portarli con te,
ma continua a camminare, perché i fiori continueranno
a fiorire lungo tutto il tuo percorso.”
R. Tagore

La scommessa di un buon orientamento non risiede tanto nella possibilità di individuare la scelta più adatta, la “migliore”, quanto nell’attivare quei processi di conoscenza di sé e del mondo che aiutino la persona a partecipare in modo sempre più attivo e responsabile alla costruzione del proprio progetto di vita. Questa processo inizia con la scelta del percorso scolastico e prosegue attraverso l’esperienza lavorativa.

Di fronte alle innumerevoli possibilità offerte dalla nostra società, spesso il momento in cui si deve effettuare una scelta viene vissuto con grande incertezza e preoccupazione. Un lavoro psicologico può aiutare la persona a prendere coscienza dei propri interessi, del proprio potenziale e delle risorse a sua disposizione, accompagnandola attraverso il percorso di scelta.

Per quanto riguarda l’ambito scolastico, è possibile rivolgersi allo psicologo nel momento della scelta della scuola secondaria di primo grado e della facoltà universitaria.

In ambito lavorativo lo psicologo può sostenere la persona nella fase di inserimento o di cambiamento nel mondo del lavoro e per effettuare un bilancio delle competenze utile a definire dei piani di sviluppo professionale.